Escursioni

Arrampicata

23Mar

Pur non essendo tra i settori più estesi di Sperlonga è sicuramente tra i più interessanti per la qualità del calcare e la bellezza degli itinerari che lo percorrono. Muri verticali a microgocce su roccia super, dove la forza di dita e la precisione dei piedi sono fondamentali, pur non trovandoci di fronte a linee di elevatissima difficoltà. Vie come Ossessione millimetrica, Taxifobia ed Elefante in Calzamaglia, rappresentano sicuramente un banco di prova per gli amanti delle placche a gocce di media difficoltà. Assolutamente tra i settori da non perdere!
Va in in ombra nel tardo pomeriggio.

Sci nautico

17Nov

Sci nautico alla scuola di Pierpaolo Trani ex campione italiano di fine anni ’90. Si incontra un mucchio di gente simpatica che pratica dallo sci al wakeboard. E poi ci si puo’ rilassare prendendo il sole in un ambiente tranquillo

Escursioni lungo la costa di Sperlonga

17Nov

Il servizio di escursioni lungo costa e di noleggio imbarcazioni(gozzi e gommoni) a Sperlonga.
Il percorso delle escursioni si snoda lungo uno scorcio di costa mozzafiato, compreso nelle aree protette del fantastico Parco Regionale della Riviera di Ulisse, la villa dell’Imperatore romano “Tiberio” nei pressi degli scavi archeologici e l’antica Via Flacca del 184 a.C, intagliata negli strapiombi dei monti Aurunci che degradano lungo il mare, le torri di avvistamento medioevali e le numerose grotte che si aprono lungo la stupenda costa tra le quali la più famosa “Grotta Azzurra” vi regaleranno un momento di suggestione indimenticabile.

L’escursione parte tutti i giorni dal porticciolo di Sperlonga e dura circa un’ ora e trenta.
Il costo è di 20,00 euro a persona.
Per i bambini fino a 5 anni sconto di 5,00 euro.

https://www.facebook.com/SperlongaEscursioni/

Escursione nel Parco Regionale Riviera di Ulisse

17Nov

Il Parco prende il nome dall’eroe omerico che ormeggiò le sue navi nell’odierno Golfo di Gaeta e qui si rifornì di acqua alle fonti Artakie, per poi combattere con i terribili Lestrigoni nell’attuale Sperlonga e innamorarsi al Circeo della famosa maga. Nel suo complesso, il parco si estende su una superficie terrestre di ha 434 e ha 80 di area marina per un totale di ha 514, dalle grandi rilevanze ambientali in un eccezionale incontro tra natura, storia ed archeologia.
Il Parco della Riviera di Ulisse nasce dalla fusione di tre preesistenti aree protette (promontorio di Gianola-Monte di Scauri, Monte Orlando, tratto di costa sperlongana) che, pur con caratteristiche proprie sotto l’aspetto ambientale, sono rese peculiari da significative testimonianze romane sicché all’evidente valore naturalistico si associa in pari grado quello storico-archeologico. D’altra parte, tutto l’arco del golfo di Gaeta (l’antico sinus Amyclanus) fu intensamente occupato a partire dalla tarda età repubblicana (II-I sec. a.C.) da impianti produttivi e complessi residenziali, edifici funerari, porticcioli e peschiere appartenenti a insigni esponenti dell’aristocrazia romana che elesse questa zona a luogo privilegiato di soggiorno.